Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Naso (Messina)

Centro agricolo collinare situato a circa 497 metri di altitudine tra Capo d'Orlando e Castell'Umberto. Davanti le Isole Eolie, alle spalle il verde dei Nebrodi: è questo lo splendido scenario naturale che incornicia Naso, antica, ricca di storia, di arte e tradizioni. Secondo le fonti storiche, a fondare il primo nucleo abitato, con il nome di Naxida, sembra sia stato un gruppo di coloni greci provenienti da Tauromenion, l’antica Taormina. Le guerre e i continui saccheggi, spinsero però i coloni a muoversi ancora, alla ricerca di un insediamento più sicuro che trovarono non lontano in un preesistente villaggio denominato Neso ed in seguito, Naso. La tranquillità del luogo e la posizione favorevole richiamarono una moltitudine di gente, tanto da far crescere notevolmente il primitivo insediamento. Del borgo si fa menzione nel 1094 quando dal conte Ruggero viene ceduto, metà del territorio di Naso, al monastero di S.Bartolomeo di Lipari e a quello di Patti. Nel 1220, come si rileva dal censo di Federico II, signore di Naso, fu Blasco Alagona i cui discendenti ne rimasero in possesso fino al 1401. Fu in seguito possesso degli Aragona e dei Ventimiglia. Nel 1595 Giuseppe Ventimiglia trasferì la signoria a Girolamo Joppolo.
 
Naso ha un ricchissimo patrimonio artistico. Di notevole interesse la Chiesa Madre dei SS.Apostoli Filippo e Giacomo, di stile barocco, che conserva all'interno della Cappella di Maria SS.del Rosario una Madonna col Bambino e una statua in marmo raffigurante Maria SS.della Neve, entrambe di scuola gaginesca. Di pregevole fattura è anche un crocifisso ligneo, di proporzioni naturali, del secolo XVII. Di notevole interesse artistico sono poi la Chiesa del SS.Salvatore del XIV secolo di stile rinascimentale con all'interno un trittico marmoreo attribuito al Gagini raffigurante la Vergine con il bambino tra due Santi; il tempio di S.Cono del XV secolo, la Chiesa di S.Pietro dei Latini con un quadro del 1500 di Maria SS.del Rosario, dipinta sul legno, di autore ignoto. Interessanti i ruderi del castello costruito nell'820 e ancora esistente fino al 1786.
 
Festa del Patrono San Cono il 1 settembre
 
 www.comune.naso.me.it

» Da visitare a Naso

» Alberghi a Naso
» B&b a Naso
» Campeggi a Naso
» Agriturismo a Naso

» Sagre, feste e altri eventi a Naso
Naskers - Naso Festival Buskers - Festival degli Artisti di Strada. Per due giorni, lungo gli spazi del centro storico di Naso, giocolieri, statue viventi, acrobati e trapezisti.data non confermata
Naso (ME)
Naso Art Fest - Arte, Musica e Cultura. Piazze, scalinate e vaneddi del centro storico di Naso vengono adibiti a palcoscenico naturale. 21 / 22 luglio
Naso (ME)
Sapore di Natale a Naso - Sarà l’incantevole scenario offerto dal centro storico della Città di Naso, a fare da sfondo alla prima edizione di “Sapore di Natale”.08 / 10 dicembre
Naso (ME)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami