Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su San Piero Patti (Messina)

L'origine di San Piero Patti è antichissima. Gli antichi coloni greci lo chiamavano "Petra", mentre molti operai della antica Tindari, città fondata nel IV secolo a.c., e molti altri della antica Abacena, fondata anteriormente alla stessa Tindari, si recavano a San Piero Patti per ricavare armi, trarre legna e carbone. Fin dalla più remota antichità, nel luogo in cui sorge la cittadina che oggi conta circa 3600 abitanti, sui Nebrodi, una folta vegetazione copriva il territorio e li è ancora, in mezzo, una immensa e grandiosa montagna di roccia di granito rosso.

Che il territorio fosse abitato nel IV secolo a.c. è confermato da uno scritto, conservato ancora nella curia parrocchiale, oltre che dal ritrovamento di vecchie caverne e di tombe, con vasi greci, nelle contrade Frassinello e Ospizio. La graziosa cittadina nebroidea tende a diventare oggetto di richiamo per l'importanza delle sue bellezze naturali e storiche. Il quartiere Arabo ne è l'emblematica testimonianza storica.

Dal piccolo centro nebroideo si  possono realizzare escursioni per spaziare dal verde sampietrino fino alle vallate più alte che dominano l'immensità sul Tirreno. Un primo itinerario a piedi può cominciare per la Valle del Timeto, tra le bellezze e le tipicità paesaggistiche di San Piero Patti e dei suoi dintorni. Proseguendo ancora lungo la provinciale, dopo circa 8 chilometri, si giunge nella località Rinazzo-Taffuri: si rimane incantati per la splendida vista sulle Isole Eolie e sull'intero Golfo di Milazzo.  Da ammirare, inoltre, i numerosi "tolos", ovvero piccole costruzioni in pietra che venivano adibite a ricovero di pastori, che ancora oggi si trovano perfettamente conservati e stimolano la curiosità di quanti amano gli accampamenti.

Note inoltre le tradizioni sampietrine, legate alla secolare esperienza contadina e alla storia medievale, cui viene dedicata una settimana che culmina col gran Corteo Storico, che si svolge nel mese di agosto. 

Festa della patrona Madonna della Catena la prima domenica dopo Pasqua, Festa del compatrono San Biagio prima domenica ottobre.

www.comune.sanpieropatti.me.it


» Da visitare a San Piero Patti

» Alberghi a San Piero Patti
» B&b a San Piero Patti
» Campeggi a San Piero Patti
» Agriturismo a San Piero Patti

» Sagre, feste e altri eventi a San Piero Patti
Festa della Madonna della Catena a San Piero Patti - La prima domenica dopo Pasqua a San Piero Patti si festeggia la patrona Madonna della Catena: una Vergine racchiusa da un gran manto di seta e cinta da una corona di argento.La prima domenica dopo Pasqua
San Piero Patti (ME)
Sagra dei Maccheroni al sugo a San Piero Patti - “Aspettando l'estate”a San Piero Patti. Vecchi giochi di una volta in strada, laboratorio per i più piccoli “Con le mani in Pasta" e Sagra Paesana.data non confermata
San Piero Patti (ME)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
č un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami