Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Festa di Maria SS. Annunziata ad Acquaviva Platani

Terza domenica di agosto - Acquaviva Platani (CL)

Festa di Maria SS. Annunziata ad Acquaviva Platani a Acquaviva Platani
La terza domenica di agosto Festa di Maria SS. Annunziata, "A Madonna di li salinari”, in Acquaviva Platani (CL). La devozione per Maria SS. Annunziata ha origine in Acquaviva Platani presumibilmente negli ultimi anni dell’ottocento quando una edicola in Suo onore sorse sul crinale della collina a sud del paese, al punto di convergenza delle strade poderali delle contrade Guardiola e Solfare. Fu eretta dal Sig. Salvatore Mendola, che vi aveva un podere vicino, e dedicata alla Vergine Annunziata in onore della propria moglie, Nunzia Siracusa. 
 
L’Annunziata è per gli acquavivesi “a Madonna di li salinari” perché negli anni venti dello scorso secolo gli operai delle vicine saline vollero restaurare le parti murarie dell’edicola e sostituire il vecchio quadretto con cornice (di cui non si ha più notizia), con un grazioso gruppo statuario della Madonna inginocchiata e dell’Arcangelo Gabriele annunciante. Il gruppo, di ridotte dimensioni, fu preparato a Lecce in cartapesta riuscendo di fine fattura e, in origine, di una buona cromazione. I salinari, dunque, fecero della SS. Annunziata la loro festa. Un elegante fercolo, adatto per la statua, fecero costruire nel 1927 dallo scultore Luigi Maniscalco.
 
La domenica seguente il 25 marzo, dopo la S. Messa celebrata nella parrocchia, la SS. Annunziata veniva condotta in processione per le vie del paese e a sera riportata all’edicola a suon di musica e con canti religiosi; si dava l’occasione di un corteo-pellegrinaggio e di una predica di circostanza. La data dei primi festeggiamenti estivi è riconducibile al 1930 (quarta domenica di Agosto), anno in cui il giornale “L’Ora”, nella cronaca della provincia di Caltanissetta, dedica un articolo che loda l’impegno profuso dai dirigenti e dagli operai della miniera di salgemma nell’organizzazione della festa. L’articolo descrive la solennità dei riti religiosi, lo svolgimento della processione, la suggestività dei fuochi pirotecnici e riporta la presenza del corpo bandistico di Racalmuto. Fino agli anni cinquanta si ricordano imponenti festeggiamenti, ma la chiusura della locale miniera ne provocherà una naturale decadenza. Solamente nel 1983 rinasce un entusiasmo attorno ad essa, grazie all’interesse di alcuni ex salinari. Da questa data fino alla metà degli anni novanta le celebrazioni avvengono la seconda domenica di agosto. Dopo degli anni di pausa la festa viene spostata alla domenica successiva al ferragosto, la terza solitamente. 
 
Dal 2004 l’organizzazione è affidata ad un Comitato formato da un gruppo di devoti. La vigilia, accompagnato il simulacro in parrocchia, è giornata di preghiera con i Vespri Solenni e d’intrattenimento in piazza con lo spettacolo musicale e, fino a qualche anno fa, di giochi popolari come l’albero della cuccagna - ('ntinna) e delle pignatte (pignateddri). La domenica mattina lo sparo dei mortaretti, il rullo deitammura” e le note del corpo bandistico annunciano il giorno festivo. Alle ore undici la celebrazione della Santa Messa è seguita dall’atteso sparo della “maschiata”. All’imbrunire, dopo la messa pomeridiana, al suono festante delle campane il simulacro dell’Annunziata, posto nell’artistico fercolo, esce trionfalmente dalla Chiesa Madre per essere portato in solenne processione seguendo il percorso tradizionale, la cosiddetta “strata de’ santi". Quando la processione giunge alla villa comunale, all’inizio della salita che porta alla Guardiola, la Madonna sembra “salutare” il paese: il simulacro viene posto verso i fedeli e, in un silenzio religioso, la banda musicale intona “l’Ave Maria”. A seguire tutti con lo sguardo al cielo per lo spettacolo pirotecnico, per poi accompagnare il simulacro alla cappella di contrada Guardiola, dove rimarrà custodito sino all’anno successivo.

(Notizie tratte dagli scritti di Padre Alfonso Giannino ad opera di Don Gino La Placa).
 
Per maggioriinformazioni: 
lafestadellannunziata.blogspot.it
www.comune.acquavivaplatani.cl.it

Ultima modifica: 2015-05-27 12:50
Fonte / Autore: Peppe Di Vita


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami