Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Festa dell'Alloro a Forza D'Agrò

Il Lunedì di Pasqua - Forza D'Agro (ME)

Festa dell'Alloro a Forza D'Agrò a Forza D'Agro
Il Lunedì di Pasqua a Forza D'Agrò (ME) la tradizionale "Festa dell'Alloro" e la "Processione dei Sacri Oli". I Forzesi, per lo più i giovani, si riuniscono in gruppi, ciascuno dei quali realizza degli stendardi d’alloro con foglie disposte su un telaio di canna o di legno, in onore della SS. Trinità. Dopo la premiazione delle "opere" migliori, tutti gli stendardi d’alloro, la confraternita e tutta la moltitudine dei Forzesi e dei turisti, provvisti del tradizionale ramoscello di foglie d’alloro, accompagnati dalla banda musicale, si partono dalla Chiesa della Triade percorrendo in corteo la lunga Via SS. Annunziata. Giunti nella piccola Piazza Sant’Antonio, proprio alla fine del paese (come a voler ricreare un legame con la chiesa di San Michele al Casale o addirittura col Tempio dei monaci basiliani), da parte dell’Arciprete forzese avviene la benedizione dell’alloro, che ognuno tiene bene in alto, e del Sacro Olio. 
 
Il "Lunedì dell’Angelo", i confrati, in segno di ospitalità, distribuiscono le "collure", tipici dolci siciliani preparati nel periodo pasquale, a tutti i fedeli presenti, sia paesani sia forestieri, come Abramo nel deserto fece con i tre angeli che vennero a fargli visita. La preparazione delle cuddure impegna a turno, dal lunedì al giovedì precedente la festa, un pò tutta la popolazione forzese tra cui molti giovani. La farina viene dapprima impastata con le mani e i pugni quindi, fatta a pezzetti ed a ciascuno di questi si dà una forma di treccia su cui, mediante apposito timbro si imprime l’emblema della SS. Trinità.
 
Le ciambelle così fatte, dopo la necessaria lievitazione su lunghe e strette tavole ove vengono disposte e ricoperte, vengono quindi infornate in un centenario forno, attiguo alla chiesa della Triade, precedentemente riscaldato con fascine di legna e ripulito. Ogni cuddura pesa circa 100 grammi ed ha un diametro esterno di circa 12 centimetri. Le ciambelle prodotte, sfornate una per una, trasportate mediante una cesta di canna, vengono accatastate su un ballatoio di legno, posto all’ingresso del locale, raggiungibile mediante una ripida scala. Qui rimangono nell’attesa di essere distribuite il giorno della festa. Significativo evento pasquale di condivisione e di festa nel segno della SS. Trinità.
 
Per maggiori informazioni: www.comune.forzadagro.me.it

Ultima modifica: 2016-10-28 12:10
Fonte / Autore: Emanuele


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
è un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami