Feste e sagre in Sicilia

Chiesa Madre

Piazza IV Novembre - Monforte San Giorgio (ME)

La scenografica facciata monumentale della Chiesa Madre, occupa la piazza principale del paese. L'opera più importante da visitare, è dedicata al Santo patrono, San Giorgio; presente all'inizio del XIV secolo, ma modificata diverse volte, conserva un ricco portale tardogotico del 1550 (ingresso sulla facciata laterale sinistra). Il suo interno ègrandioso, a croce latina, a tre navate divise da pilastri. Nella navata di destra, al terzo altare, possiamo ammirare la statua della "Madonna della Consolazione" attribuibile alla scuola del Gagini (XVI secolo). Nel Transetto, a destra, possiamo ammiralo "Sposalizio mistico di Santa Rosa" (1705) del pittore messinese Antonio Filocamo. Nell'abside, a destra, troviamo la "Cappella del SS. Sacramento" del 1596. La progettazione dell'opera è stata di recente attribuita a Giacomo Del Duca, scultore e architetto, uno dei più brillanti allievi di Michelangelo. In alto spicca il polittico di Antonello de Saliba, nipote di Antonello da Messina dipinto nel 1530: raffigura la Madonna con Bambino, Cristo Risorto e Santi tra cui il patrono San Giorgio e la compatrona S. Agata. Dietro l'altare maggiore abbiamo "Coro e Cantoria", solenne opera artigianale in noce della fine del secolo XVI e, sotto un grande baldacchino in stile barocco tra due colonne tortili, "Madonna della Lettera" attribuita a Carlo Maratta (1625-1713). Nell'abside a sinistra troviamo la "Cappella di San Giorgio" con statua del Santo e tombe dei Moncada ultimi signori del Paese. Sempre nel transetto, all'altare a sinistra si può ammirare la "Madonna della Candelora" attribuibile alla scuola del Gagini (XVI secolo). Accanto, a destra, "San Giorgio e il drago" del pittore di Onofrio Gabrielli (1619-1706), dipinto commissionato da nobili monfortesi i cui stemmi sono evidenti in basso a destra. Il Cenacolo, lavoratissima rappresentazione dell'ultima cena, completamente in marmo, che si trova in fondo alla navata destra della Chiesa: l'altare del SS. Sacramento. E' un eccellente opera di scultura, realizzata prima del 1596, impreziosita da una generosa doratura in foglia d'oro zecchino e da colori vivaci e tenui.
 
Inserita tra le colonne e l'architrave, sopra il tabernacolo, vi è poi la parte più straordinaria dell'opera: una vera e propria stanza dove sono raffigurati a tutto tondo Gesù ed i dodici Apostoli durante l'Ultima Cena, in proporzioni a metà del vero. La ricchezza dell'oro, il suo splendore che fa brillare le forme delle cornici, del tabernacolo, delle statue dell'Angelo e della Madonna. Sopra, nella penombra, affiora la scena del Cenacolo.

Fonte / Autore: www.comune.monfortesangiorgio.me.it


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

In primo piano


- Museo Archeologico Regionale di Aidone
- Palazzo dei Normanni Palermo
- Area Archeologica Selinunte
- Teatro Greco Romano di Taormina
- Duomo di San Giorgio Ragusa
- Parco Archeologico Valle dei Templi
- Duomo di Monreale
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia