Feste e sagre in Sicilia

Convento dei Cappuccini

Piazza San Francesco d'Assisi, 1 - Castelvetrano (TP)

Ai margini del centro abitato, questo grande convento ricco di storia, conquista con la sua elegante sobrietà e la preziosità degli oggetti in esso conservati. Attorno al chiostro centrale ricchissimo di piante, si snoda un grandissimo corridoio luminoso. Il convento offre tanti spazi significativi in uno spazio relativamente compatto: un aula voltata di grandi dimensioni si presta a molteplici attività di ascolto e dinamiche, un capiente refettorio con la sua cucina annessa sono sempre a disposizione degli ospiti ed è lì che ci si ritrova il più e si fa comunione con gli altri. Accoglienza e disponibilità sono espresse dalla possibilità di posti letto nelle grandi camerate comunicanti con l’atrio interno che si presta al gioco come alla preghiera nelle calde serate d’estate. E passo passo si srotola la storia dell’Ordine nei grandi corridoi che circondano il chiostro al primo livello. Fra le celle dei frati ai lati e le antiche tele di francescani D.O.C. è possibile assaggiare la semplicità francescana e scoprire infine un tesoro, la piccolissima cappella di San Bernardo da Corleone, ricavata nella cella che fu del frate, luogo privilegiato per la preghiera e l’ascolto nel raccoglimento. 

Gioiello del Convento è la maestosa Chiesa seicentesca che sbalordisce per le sue dimensioni e per il grandissimo altare ligneo, come d’abitudine francescana che tocca il soffitto, dominato dall’enorme tela circondata da reliquie e con le due piccolissime porticine a i lati. Fu fondato nel 1546 in contrada Sant’Anna, trasferito negli attuali locali nel 1629, e dedicato al Santissimo Crocifisso. Possiede, oltre ad un crocifisso oggetto di grande venerazioni, un quadro della Vergine con Santa Rosalia e San Rocco, opera di Pietro Novelli, restaurato nel 1789 da Fra Felice da Sambuca che lo ritoccò in ogni parte, la cui caratteristica è costituita dal poter scivolare in basso, per mezzo di corde mosse da argano, rivelando un sottostante reliquario, fittamente decorato da sculture ed intagli lignei.

Fonte / Autore: Comune di Castelvetrano


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

In primo piano


- Museo Archeologico Regionale di Aidone
- Palazzo dei Normanni Palermo
- Area Archeologica Selinunte
- Teatro Greco Romano di Taormina
- Duomo di San Giorgio Ragusa
- Parco Archeologico Valle dei Templi
- Duomo di Monreale
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter