Feste e sagre in Sicilia

Villa Romana del Tellaro

Contrada Vaddeddi - Noto - Noto (SR)

Ricadente nel territorio di Noto, da cui dista solo pochi Km, a circa 3 Km a Ovest dell’antica città greca di Eloro. Per la valenza dei suoi mosaici la villa del Tellaro si affianca a quella di Piazza Armerina (En) e a quella di Patti Marina (Me). Tutt’e tre i complessi architettonici risultano coevi.

Scoperta nel 1971 nel corso di scavi illegali, il complesso è situato a destra del fiume di Tellaro. La struttura si localizza leggermente in superficie, ma sotto una fattoria (masseria) del Diciottesimo secolo, dove si trovano le decorazioni musive. Il lungo e difficile lavoro d'esplorazione, durato 20 anni, permise di portare alla luce la parte centrale del complesso antico. Si tratta di un gran peristilio di circa 20 metri di lato circondato da un portico largo m.3,70, su cui danno diversi ambienti individuati sui lati nord e sud. Il pavimento è formato da mosaici policromi con motivi geometrici. Nel nord si trovano tre aree che presentano pavimenti a mosaico. Nel portico è presente una decorazione musiva con la scena centrale del ricupero e pesatura del corpo di Ettore. Ad ovest un'altra area mostra un pavimento di mosaico policromo diverso - sebbene non completo - che consta di quattro ghirlande. Il mosaico di pavimento policromo della terza area ad ovest ha scene di caccia. Le scene di caccia sono liberamente ispirate e non seguono alcun profilo schematico. Sotto, c'è una scena di banchetto straordinaria all'aria aperta; al centro gli invitati. I mosaici, che possono essere datati verso il Quarto Secolo d.C., richiamano alla mente immediatamente i mosaici di Piazza Armerina e d'alcuni centri dell'Africa. La villa del Tellaro, con la villa della stessa epoca che fu scoperta a Patti Marina nella provincia di Messina, e la villa di Piazza Armerina, rappresentano i punti di riferimento per l'analisi degli aspetti socioeconomici della Sicilia nell'Antichità.

L’associazione promuove Laboratori didattici ed esperienze in loco legati alla specifica identità culturale ed ambientale del territorio Ibleo:

- Laboratorio di mosaico, Laboratorio di ceramica
- Simulazione di uno scavo archeologico, Visita ad una capanna preistorica ricostruita sperimentalmente e scene di vita quotidiana,
- Ambienti Iblei Lettura ed interpretazione ambientale,
- Dal grano al pane
- Dall’uva al vino
- Lezioni di botanica, erbe medicinali ed aromatiche
- Laboratori multipli a tema

Orario visite:
tutti i giorni ore 09.00 - 19.00
Ingresso a pagamento
Info e prenotazioni: tel. 338.9733084

Fonte / Autore: www.villaromanadeltellaro.com


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

In primo piano


- Museo Archeologico Regionale di Aidone
- Palazzo dei Normanni Palermo
- Area Archeologica Selinunte
- Teatro Greco Romano di Taormina
- Duomo di San Giorgio Ragusa
- Parco Archeologico Valle dei Templi
- Duomo di Monreale
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia