Feste e sagre in SiciliaVacanze in Sicilia

Informazioni su Cesaro (Messina)

Centro agricolo situato sullo spartiacque tra i torrenti Cuto e Troina all'estremità occidentale della provincia di Messina. Cesarò, con i suoi 13.861 ettari, inclusi nel territorio del Parco Naturale dei Nebrodi, partecipa in maniera consistente alla realtà di questo Parco che copre in totale 85.587 ettari e dispone dell'unica struttura ricettiva oggi esistente dentro il Parco: il rifugio "Villa Miraglia". Le attrattive turistiche sono costituite dal bosco della Miraglia, dal biviere di Cesarò, dal lago artificiale di Ancipa e dal Monte Soro che è la più alta vetta dei Nebrodi. Dal 1985 è stata istituita la Riserva Naturale del Monte Soro, al fine di salvaguardare una delle zone più interessanti dal punto di vista naturalistico dei Nebrodi. 

Centro di antica fondazione, le sue origini non godono della presenza odierna di documenti che aiutino a tracciarne l'evoluzione, se non in modo lacunoso. Le scarse notizie storiche, consistenti in nomi di personaggi rilevanti e date, si infoltiscono a partire dal XVII secolo. Anche se il piccolo nucleo urbano indubbiamente esisteva da prima del XIII secolo, essendo stato in origine una probabile fortificazione araba, risalgono a questo periodo i primi nomi di baroni e duchi che ressero l'omonimo Comune feudale, comprendente i territori circostanti, nomi tutti legati alla dinastia dei Colonna Romano, introdotta in Sicilia durante il regno di Federico II di Svevia. Tra i membri di tale casato, Mons. Giovanni, arcivescovo di Messina (1255), Cristoforo, medico di fiducia del re Federico II d'Aragona e Strategoto di Messina (1320 - 1328), Tommaso suo figlio (1420) e molti altri, per un totale di 14 successioni signorili feudali, fino al XVIII secolo. L'origine del nome di Cesarò è incerta, ma la maggior parte dei filologi spiega la sua etimologia con la parola araba "kaer", cioè "luogo fortificato", che sarebbe poi evoluta in Kasr, Kasròn e quindi in Cesarò.

Luoghi d'interesse: La Chiesa Madre, Il Palazzo Zito, la Chiesa di San Calogero, S. Caterina e i resti del Castello Colonna e Castel di Bono, il Bosco e i Laghi: il Biviere di Cesarò e il Maulazzo

Festa del partono San Calogero il 18 giugno, la festa liturgica il 21 agosto

www.comune.cesaro.me.it

» Da visitare a Cesaro

» Alberghi a Cesaro
» B&b a Cesaro
» Campeggi a Cesaro
» Agriturismo a Cesaro

» Sagre, feste e altri eventi a Cesaro
Festa San Calogero a Cesarò - Festa in onore del patrono del paese San Calogero. Fiera del bestiame e tradizionale manifestazione folkloristica del "Palio".Il 18 giugno e 21 agosto
Cesaro (ME)
Agri - Cultura a Cesarò - A Cesarò un lungo fine settimana dedicato alla tradizione, alla cultura e al gusto. Sagra dei Prodotti nebroidei.data non confermata
Cesaro (ME)
Sagra del Suino nero e del Fungo porcino dei Nebrodi a Cesarò - Una della manifestazioni più attese volte a valorizzare i prodotti del panorama nebroideo, all'insegna dei sapori genuini. Degustazioni di carni del suino nero e di funghi porcini dei Nebrodi.8, 9, 15, 16 ottobre
Cesaro (ME)


Ricerca

Ricerca avanzata

In primo piano


- Ricetta cannoli siciliani
- Pasta reale ricetta
- Pignolata messinese
Siciliainfesta.com
è un progetto diImpronte DigitaliFrancesco Grasso
MappaTermini di utilizzoRicette sicilianePartnerPrivacy
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo
responsabile
per eventuali errori o omissioni
contenuti nelle informazioni pubblicate.
Newsletter
cancellami