Feste e sagre in Sicilia

Ranza e sciura

Ingredienti
1 kg di farina di semola di grano duro rimacinata,15 g di lievito di birra, 550 g di acqua, 20 g di sale, olio extravergine d'oliva, maggiorana, 1 cipolla, sarde salate, pecorino siciliano grattugiato, 300 g di salsiccia, 50 g di strutto.

Istruzioni per la preparazione
Sciogliere il lievito in acqua tiepida, unirlo alla semola, al sale, all’olio e allo strutto. Amalgamare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Coprire l’impasto con un canovaccio e lasciarlo lievitare in un luogo tiepido e asciutto. Suddividere poi il composto in porzioni e lavorare i pezzi in modo da ottenere delle sfoglie di pasta.

Stendere su una teglia da forno unta il primo strato di pasta e farcirlo con maggiorana, cipolla e sarde salate. Aggiungere un secondo strato condito e un terzo, a questo punto impastare il tutto e stenderlo nuovamente sulla teglia.

Cospargere la superficie della focaccia con formaggio grattugiato. Lasciare riposare un pò e cuocere in forno caldo.

La ranza e sciura di Chiusa Sclafani è una sorta di pizza soffice, che prende nome dalla ranza, il cruschello con cui veniva originariamente preparata. È una focaccia tipica il cui impasto viene steso in tre strati dentro una teglia e condito a volte anche con pepe, origano e salsiccia sbriciolata, poi spolverato in superficie con formaggio grattugiato e cotto al forno per circa mezz’ora.


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

In primo piano


- Cassata siciliana
- Pignolata messinese
- Cavolfiore affogato
- Cannoli siciliani
- Pasta reale
- Baccalà alla messinese
- Crispelle di riso
- Mousse al mandarino
- Arancini siciliani
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa è un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter