Feste e sagre in Sicilia

Festa dell'Angelo Custode a Priolo Gargallo

29 settembre / 03 ottobre - Priolo Gargallo (SR)

Festa dell'Angelo Custode a Priolo Gargallo a Priolo Gargallo
Priolo Gargallo festeggia solennemente il proprio Santo Patrono e Protettore il S. Angelo Custode. I festeggiamenti incominciano il 28 settembre, primo giorno del triduo in onore della festa del 2 di ottobre, come da calendario.
 
Nel primo giorno del triduo si svolge la discesa del Simulacro del Patrono dalla sua nicchia: è il 28 settembre alle ore 12.00, con la prima “scampaniata” e lo sparo dei “21 colpi a cannone”, il momento in
cui l’Angelo Custode viene sistemato di lato all’altare, avvicinandosi alla gente; quindi l’artistico simulacro dell’Angelo Custode esce trionfalmente dalla sua chiesa e viene portato nella chiesa dell’Immacolata dove rimarrà per tutta la durata del triduo fino al giorno della vigilia della festa. Il 1 ottobre, giorno della vigilia, nel pomeriggio avviene una seconda processione del Santo Patrono fino alla Basilica paleocristiana di S. Foca dove viene celebrata una S. Messa all’aperto.
 
Alla processione partecipano i bambini vestiti dalla loro mamme da angioletti. Al termine della messa l’Angelo Custode ritorna nella sua chiesa. Il 2 ottobre, giorno centrale dei festeggiamenti, l’Angelo Custode esce trionfalmente intorno alle ore 11,00 dalla sua chiesa accolto dal lancio di carte multicolori e dallo sparo dei fuochi d’artificio e viene effettuata una prima processione diurna con rientro nella medesima chiesa; nel pomeriggio avviene una seconda processione con sosta del Santo Patrono nuovamente nella chiesa dell’Immacolata per la celebrazione di una S. Messa, ed al termine la processione riprende per le vie rimanenti del paese con rientro nella chiesa dell’Angelo Custode. La serata viene conclusa da un nutrito spettacolo pirotecnico.
 
La festa del Patrono celebrata ogni anno l’1 ed il 2 ottobre apre il ciclo del lavoro autunnale dei campi: la raccolta delle olive e degli agrumi. Le olive, man mano si sono già gonfiate d’olio e gli agrumi, ancor verdi, vanno inturgidendosi del salutare succo e van macchiandosi d’oro. (…) 
 
Angelo Custode, vuol dire rumore allegria. I venditori ambulanti, i cosaruciari, i venditori di calacausi e
simenza ( noccioline e semi di zucca) arrivano alcuni giorni prima della festa, sistemando le bancarelle lungo via Castellentini e in piazza.
 
Per maggiori informazioni:
www.comune.priologargallo.sr.it
 
 

Ultima modifica: 2015-09-29 09:36
Fonte / Autore: Alfio Russo


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia