Feste e sagre in Sicilia

Festa dell'Assunta a Novara di Sicilia

15 agosto - Novara di Sicilia (ME)

Festa dell'Assunta a Novara di Sicilia a Novara di Sicilia
"A Festa di Menzagustu" a Novara di Sicilia (Messina), con la tradizionale e spettacolare processione dell’Assunta ha inizio la sera del 15 agosto e termina la notte e con le processioni dell’artistico percolo ligneo delle reliquie di S.Ugo Abate

Le candele vengono disposte a scalare lungo il perimetro della vara. Di più sul davanti dove si viene così a creare una sorta di piramide tronca. E in mezzo c’è lei, l’Assunta, che incede a forza di Eviva!… Eviva!... Fino a ben oltre la mezzanotte. Una voce grida, la osanna continuamente: “come regina assunta in cielo…” “come stella del mattino…”, “come regina di Novara…”. E a ogni invocazione un Eviva!, mentre il fercolo va avanti e indietro nella sua tipica andatura ondeggiante al suon di musica.
 
Tre passi avanti e due indietro. Non ha un nome preciso questa danza. Tre passi avanti e due indietro e va bene così. Un dondolio gioioso che nella sua splendida dinamicità diventa ancora più lento nell’ultimissimo tratto del percorso processionale. Dalla ripartenza da piazza Bertolami fino al Duomo. E la gente a camminare all’indietro, davanti al fercolo, per non perdere nulla di quello sfolgorio di luci e devozione. In una Novara di Sicilia che vive la sua notte più bella del giorno più atteso. Mentre lo scintillio proveniente dalla macchina processionale, Vergine compresa, sembra riempire ogni spazio. Si muove eppure non cammina.Tutto ha inizio poco prima delle nove serali. Nel Duomo dell’accattivante cittadina si alza l’Ave Maria Stella. Dolce e austero canto, grave e soave. I portatori stanno genuflessi davanti al fercolo poco prima che tre colpi di martello comandino il sollevamento. E’ a quel punto che iniziano gli “eviva” incessanti che già rimbombano nel tempio stracolmo.
 
Quindi la discesa dei ripidi scalini verso il popolo di Novara e la gente venuta da fuori che attende nella piazzetta antistante la chiesa, lungo le prime strade e nei vicoli che saranno attraversati dalla processione, incantevoli scorci d’altri tempi di una sera quasi Andalusa. Il 31 di luglio si svolge a “purtada da Madonna o’ sò logu” il trasferimento cioè infondo la navata centrale della chiesa per la quindicina, “a chinnicea”.
 

Ultima modifica: 2016-05-09 12:04


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia