Feste e sagre in Sicilia

Pasqua a Roccapalumba

14 / 21 aprile - Roccapalumba (PA)

Pasqua a Roccapalumba  a Roccapalumba
La Pasqua a Roccapalumba (PA)  è la ricorrenza che da sempre suscita una intensa partecipazione popolare. Intenso è anche il pathos che i riti della Settimana Santa, rievocando la “Passione” di Gesù trasmettono ai fedeli e alla moltitudine di visitatori. I sentimenti di dolore per la Morte prima e poi della gioia per la Resurrezione del Redentore, appaiono autentici anche nella teatralità delle rappresentazioni, nella sontuosa ritualità, nelle popolose e numerose processioni in cui protagoniste sono le confraternite con i loro stendardi e uniformi variopinti
 
Il centro storico diventa lo sfondo scenografico di tutti gli eventi religiosi della tradizione pasquale. Anche sul piano gastronomico-simbolico, la Pasqua viene ricordata con la preparazione di pietanze e dolci particolari: in primo piano l’agnello che viene cucinato secondo la tradizione locale e poi “u piecuru” o “piecuri di pasta reale, la frutta di Martorana, “i panuzzi di ciena” e “u pupu cu l’ovu”.
 
La “Via Crucis Vivente” è una manifestazione tra le più suggestive e commoventi della tradizione Roccapalumbese. Essa nasce nel 1977, dall'iniziativa di un gruppo di giovani del luogo che con pochi mezzi e tanto entusiasmo, realizzarono i costumi e le scenografie e diedero vita alla prima edizione. In realtà la manifestazione ha origini molto lontane. Sembra, infatti, che essa nasce sulle tracce di una più antica tradizione religiosa, quella del “MARTORIO”, di cui oggi resta memoria nei racconti degli anziani del paese. Viene organizzata dal Centro Giovanile “San Filippo Neri”, che muovendosi sul solco della tradizione cerca di dargli continuità e che da qualche anno tenta di rinnovarla ed ampliarla, tanto che oggi la rappresentazione coinvolge più di 100 persone tra attori e organizzatori. 
 
Per un giorno il paese diventa un enorme palcoscenico, i luoghi più caratteristici diventano spazi per la drammatizzazione della Passione di Gesù. La manifestazione si apre con l’ingresso a Gerusalemme, acclamato dal popolo e continua ripercorrendo momenti molto significativi: un manipolo di soldati a cavallo in uniforme dell'epoca romana, il Vice Procuratore Quintilio, il Capo Centurione, la Madonna, la Veronica, la Maddalena, le Pie Donne, il Cireneo, i Ladroni, i componenti il Sinedrio con a capo il Gran Sacerdote Caifa, le guardie ebree, quelli del Pretorio con a capo Pilato, Barabba, e tutto il popolo si riuniscono in un lungo e suggestivo corteo che accompagna il Cristo nel suo doloroso cammino verso la croce, fino al “golgota”, allestito in uno dei luoghi più affascinanti del paese, all’interno del Santuario della Madonna della Luce, proprio ai piedi dell’imponente "Rocca", per l’occasione illuminata da centinaia di fiaccole che rendono il tutto più suggestivo ed emozionante.

Il Centro Giovanile “San Filippo Neri” ha rappresentato la Via Crucis Vivente a Termini Imerese, nel 2004 e a Trabia nel 2005, riscuotendo un grandissimo successo. Toccanti le musiche e spettacolari gli effetti sonori, tanto che lo spettatore non può restare indifferente, con le lacrime agli occhi ed un peso nel cuore seguirà la sofferenza del Cristo fino all’ultimo respiro.

Maggiori informazioni
Pagina Facebook Assessorato al Tourismo
Sito Comune di Roccapalumba

Ultima modifica: 2019-03-04 11:25
Fonte / Autore: Associazione San Filippo Neri


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia