Feste e sagre in Sicilia
A causa dell'emergenza Covid-19 sono sospese, su tutto il territorio nazionale, tutte le manifestazioni e le iniziative di qualsiasi natura.
Pertanto, gli eventi promossi sul sito sono da ritenersi annullati fino a quando il Governo non ritirerà i divieti. Date e programmi presenti negli articoli al momento non sono validi.

A Pistata da racina a Petralia Soprana

ottobre - Petralia Soprana (PA)

A Pistata da racina a Petralia Soprana a Petralia Soprana
8° edizione A Pistata da Racina" 2019 Rievocazione della pigiatura dell’uva. Una manifestazione più unica che rara a livello regionale.

L’obiettivo principale della manifestazione è quello di poter rivivere l’atmosfera festosa di un tempo, con contadini in abiti tradizionali, quando tutti partecipavano attivamente alla vendemmia e alla pigiatura dell’uva con i piedi, improvvisando suoni e balli, rendendo meno faticoso il lavoro svolto senza i moderni mezzi di adesso.
 
Stands riguardanti la tradizione enogastonomica regionale e una lezione sulla degustazione di alcuni vini siciliani tenuta da un enologo esperto. Da piazza del Popolo si originerà il “corteo della vendemmia” portante l’uva destinata ad essere trasformata in mosto a piazza Duomo con il coinvolgente intrattenimento di un gruppo folk . A orario di cena, dopo aver finito la pigiatura, seguirà un’abbondante degustazione di piatti tipici locali e a seguire il concerto di musica popolare.
 
Petralia Soprana sorge a 1147 m. sul livello del mare è il più alto comune della provincia di Palermo e domina un ampio paesaggio che spazia dalle cime innevate dell'Etna, alla città di Enna e ai monti del palermitano e poi le ampie vallate e i corsi d'acqua delle campagne che la circondano. E' intensa la suggestione che suscita la vista dall'altopiano di Petralia, nei giorni in cui le nuvole stratificate alle quote più basse regalano paesaggi sospesi e struggenti tramonti.
 
Disseminati nel territorio nella vallata segnata dal fiume Salso, i borghi e tracce di acquedotti, piccoli insediamenti rurali, sorsero tra il XVI e il XVIII secolo. Vale la pena di visitare i borghi di Miranti, Salinelle e Fiscelli, mentre a poca distanza dal centro abitato, in contrada Cerasella si trovano i resti di un acquedotto romano. Alle porte di Petralia Soprana si trova, ancora, Villa Sgadari, una delle più interessanti residenze suburbane delle Madonie, dalla quale traspare l'eleganza delle linee architettoniche inserite con sapienza nel contesto ambientale. All'inizio dell'abitato storico, si nota l'arco di porta Seri, residuo della cinta muraria. Continuando sul corso Umberto, s'incontra il palazzo Municipale, già convento dei Carmelitani Scalzi, in stile neogotico, in via Generale Medici, prospetta la chiesa del Collegio di Maria. Fuori dall'abitato si costeggia il secentesco convento di Santa Maria di Gesù dei Padri riformati.
 
Maggiori informazioni
Sito Comune di Petralia Soprana
Pagina facebook Comune Petralia Soprana

Ultima modifica: 2019-07-16 08:36


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa è un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter