Feste e sagre in Sicilia

Natale a Castelbuono

16 / 24 dicembre - Castelbuono (PA)

Natale a Castelbuono  a Castelbuono
Natale 2018 a Castelbuono (PA). Ricco programma di eventi, concerti, Sagre e Mercatini di Natale. Dal 16 al 24 dicembre 'A NUVENA. All’alba sarà la congregazione di Maria Santissima Addolorata a destare il paese con le dolci note dei canti e del Viaggiu di Maria e San Ciuseppi, la sera U viaggiu Dulurusu tradizionale Novena Itinerante presso le chiese e le edicole votive del centro storico a cura dell'Associazione Culturale "Lorimest". Il 31 dicembre "Arriva a Vecchia" tradizionale giro di fine anno con la vecchia.  
 
La tradizione di purtari a nuvena è molto antica. Oggi, a Castelbuono, si conserva come cantata per le edicole, solo quella di Natale…ma fino a poco tempo fa ne esistevano diverse. A Nuvena era il modo per solennizzare le feste, per far clima di festa e onorare il santo con il canto. I cantori erano avvolti da quell’aura di mistero e misticismo che li rendeva, per il breve periodo del canto, degli esecutori speciali, capaci di comunicare con l’altissimo tramite ciaramedde, friscaletti, chitarri, mandulini e sunagghia….. gente comune, artigiani (per le varie novene) o pastori (per quelle delle festività natalizie) si offrivano di purtari a nuvena in giro per le case, le edicole, le chiese in cambio di cibo, un bicchiere di vino e molto raramente qualche spicciolo. La regina di tutte le novene era sicuramente la novena di Natale.
 
Operata da questi cantori o dai singoli, conosciuta più o meno integralmente un pò da tutto il popolo, cantata perfino in chiesa. U Viaggiu Dulurusu è un testo talmente radicato nella tradizione locale da essere creduto autoctono…in realtà è una delle mille varianti di un testo di BINIDITTU ANNULERU (pseudonimo del canonico Antonio Diliberto) scritto a metà del settecento e che ebbe una vastissima diffusione nell’isola. Al Canto della novena si accompagnavano e si accompagnano altri brani presi dalla tradizione locale, importati, canti popolari diffusi (tu scendi dalle stelle) e immancabile u Ballittu (solo suonato) e a Pasturali (l’annunzio ai pastori della Nascita del redentore). Lo schema compositivo era uguale a quello di tantissime altre novene, ma a memoria degli anziani non ve ne erano di così partecipate come quella di Natale. e possiamo crederci bene se si pensa che la prima messa ad essere celebrata era quella mattutina (al Pater Noster) presso le chiese di Sant’Antonio Abate e dei Cappuccini, proprio per tutti i lavoratori.
 
Altre novene del periodo natalizio di cui abbiamo sentore erano quella all’Immacolata (che apriva l’iter festivo) e quella o Battisimu (sei gennaio) che poteva ridursi anche a una cinchina o un triduu (che chiudeva). Ad oggi sia della prima che della seconda rimangono soltanto testi. Fuori dal periodo di Natale erano invece molto richieste a Nuvena a Sant’Antoniu, a Nuvena a Madonna, a Nuvena a San Viciinzi, a Nuvena e Muorti, a Cinchina a Pruvvidiinzia, a Nuvena a Santu Sidoru, u Triduu a San Piitri, a Nuvena a Santu Ispiritu (di cui restano brandelli).
 
Da sabato 15 a domenica 16
DolceMente Castelbuono - Festival di dolci e cioccolateria della tradizione popolare siciliana.
 
 Mercatini di Natale nel mese di dicembre
1, 2, 15 ,16 in via Sant'Anna e 8, 9, 21, 24 presso il Centro Sud (Ex Ciesa SS. Crocifisso).  
 
Foto Autore: EmilFoto
 
Qui il programma completo
 
Maggiori informazioni
www.comune.castelbuono.pa.it

Ultima modifica: 2018-12-15 22:57
Fonte / Autore: castelbuonizzando.wordpress.com


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia