Feste e sagre in Sicilia

"Treni storici del gusto", Sicilia 2018

01 / 09 dicembre

"Treni storici del gusto", Sicilia 2018. 23 itinerari turistici, 50 viaggi in treno storico, da luglio a dicembre 2018.
 
La Fondazione FS Italiane e la Regione Sicilia hanno messo “sui binari” un ricco programma di treni storici e turistici che percorreranno le linee ferroviarie più suggestive e panoramiche della regione. La proposta segna, rispetto al 2017, un ulteriore passo in avanti nell’opera di valorizzazione delle linee turistiche siciliane e delle bellezze storiche e paesaggistiche della regione con eventi che si svolgeranno stabilmente per tutta la durata del 2018.
 
23 itinerari proposti, battezzati I treni storici del gusto, percorreranno le più belle zone della Sicilia e consentiranno di vivere un’esperienza di viaggio originale riscoprendo, da un altro punto di vista, scorci e paesaggi che rappresentano le meraviglie dell’Isola. Direttamente dal finestrino di una carrozza degli anni ’30, la Sicilia scorrerà davanti agli  occhi accompagnando il visitatore in una sorta di viaggio nella memoria. La millenaria Trinacria si rivelerà in tutta la sua bellezza mentre il treno, con il fascino del suo lento scorrere lungo binari senza tempo, si perderà nelle mille pieghe di un paesaggio unico al mondo.
 
La storia, l’archeologia, la natura costituiranno, di volta in volta, le quinte di uno scenario in continuo mutamento:  dalla meravigliosa Ferrovia del Barocco, la Siracusa – Ragusa, punteggiata da centri storici quali Modica, Noto, Scicli, Ragusa Ibla, alle linee costiere, la jonica e la tirrenica, che condurranno il viaggiatore lungo itinerari che comprendono i centri più importanti della storia e della cultura siciliane: Taormina, Catania, Cefalù, Palermo e Messina.
Quando si parla della Sicilia non si può, infine, non fare riferimento alla ricchezza del patrimonio archeologico, uno dei più importanti a livello mondiale. Anche in questo caso i binari della Fondazione FS Italiane e i suoi treni consentiranno viaggi dal sapore millenario agli amanti del patrimonio archeologico della Sicilia Greca. Sarà così possibile percorrere la linea storica Agrigento – Porto Empedocle, con accesso diretto al meraviglioso parco archeologico di Akragas; andare da Palermo a Segesta, famosa per il suo tempio greco del V sec. a.C.; visitare la villa romana del Casale di Piazza Armerina, con i celebri mosaici romani del IV sec. d.C., e l’area archeologica di Morgantina, nei pressi di Aidone, che conserva importanti resti dell’antica città greca del III-IV sec. a.C.. Per gli amanti della storia ferroviaria isolana  si tratterà anche di un viaggio idela  nella memoria della soppressa linea a scartamento ridotto che un tempo univa Dittaino, Piazza Armerina e Caltagirone, la linea dei minatori zolfatari, attiva dal 1912 al 1972.
 
Rispetto alle stagioni precedenti, una delle novità più rilevanti sarà l’abbinamento del treno storico con la gastronomia dell’isola. I viaggiatori di questo programma di treni storici e turistici potranno, infatti, degustare sia a bordo treno che a terra, tanti piatti e prelibatezze della cucina siciliana partecipando a sagremanifestazioni culturali ed eventi a carattere enogastronomico organizzati nei vari comuni attraversati dalle linee ferroviarie e dai treni della Fondazione FS italiane.
Tanti, quindi gli ingredienti ed i punti di interesse di questo programma messo a punto dalla Fondazione FS Italiane e dalla regione Sicilia; il tutto all’insegna di una nuova filosofia del viaggio e del turismo “slow”, che lascia a casa la velocità e la fretta per concentrarsi sulla qualità e sul dettaglio del nostro immenso patrimonio storico e naturalistico.
 
I Treni Storici del Gusto:
Treno dei pani votivi
, feste del mare, dolci conventuali: (28 luglio; 4 agosto; 11 agosto; 18 agosto; 25 agosto; 1 settembre) da Agrigento a Porto Empedocle, il Treno del torrone, del cioccolato e di altre dolcezze: (9 dicembre) da Caltanissetta a Modica.

Il Treno delle pizze, focacce e ciambelle: (23 settembre; 14 ottobre; 4 novembre). da Caltanissetta a Porto Empedocle, il treno del cioccolato modicano: (9 dicembre) da Catania a Siracusa, a Modica.

Il Treno delle dolci devozioni: (29 luglio; 19 agosto; 16 settembre). da Catania a Dittaino (morgantina 29 luglio e 16 settembre) (piazza armerina 19 agosto), il Treno della cucina di strada e dei riti del mare: da Catania all'Alcantara (francavilla di sicilia), il Treno delle dolcezze di convento e dei pani sacri: (9 settembre; 30 settembre; 28 ottobre): da Licata a Porto Empedocle.

Il Treno del gelato nelle terre dei Nebrodi: (30 settembre): da Messina a Palermo, il Treno dei paesaggi dello Ionio e delle arance: (12 agosto; 23 settembre): da Messina all'Alcantara (francavilla di sicilia), il Treno dei dolci e dei formaggi del Val di Mazara: (7 ottobre; 11 novembre; 2 dicembre). da Palermo a Caltanissetta.

Il Treno dell'olio e del pane nero: (21 ottobre e 18 novembre). da Palermo a Castelvetrano, il Treno del gelato e della cucina di strada: (29 settembre). da Palermo a Cefalù, il Treno dei formaggi e del cibo povero delle zolfare: (14 ottobre). da Palermo a Dittaino (floristella grottacalda).

l Treno dei formaggi e delle conserve di autunno: (28 ottobre; 25 novembre). da Palermo a Dittaino (piazza armerina), il Treno delle strade del vino e delle rotte del mare: (11 novembre). da Palermo a Marsala, il Treno delle cose dolci: (7 ottobre; 4 novembre; 25 novembre). da Palermo a Segesta, a Salemi.

Ci sono anche: il Treno delle dolcezze di mandorla e miele e dei prodotti della terra: (29 luglio; 9 settembre). da Siracusa a Noto a Modica, il Treno delle dolcezze degli Iblei: (5 agosto; 19 agosto). da Siracusa a Scicli a Ragusa, il Treno della cucina di strada e delle feste agricole: (2 settembre). da Siracusa a Ragusa, il Treno del cerasuolo e dell'ulivo: (26 agosto; 23 settembre). da Siracusa a Donnafugata, a Comiso.

il Treno dei sapori di tonnara e dei prodotti della terra: (14 ottobre; 28 ottobre; 2 dicembre). da Trapani a Castelvetrano, il Treno del pistacchio e delle colture etnee: (11 agosto; 25 agosto): da Messina a Giarre, a bronte, il Treno del pistacchio e delle colture etnee: (4 agosto; 18 agosto; 8 settembre). da Catania a Giarre, a Bronte.
 
QUI il calendario completo di "Treni storici del gusto"

Maggiori infomazioni e costo dei biglietti
Sito http://www.fondazionefs.it
mail: prenotazioni@fondazionefs.it

Ultima modifica: 2018-11-29 14:31
Fonte / Autore: Sito web Fondazione FS Italiane


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia