Feste e sagre in Sicilia

Festa dell'Ecce Homo a Sclafani Bagni

Ultima domenica di giugno - Sclafani Bagni (PA)

Festa dell'Ecce Homo a Sclafani Bagni a Sclafani Bagni
LA FESTA DELL'ECCE HOMO  a Sclafani Bagni (Palermo). Quella dell'Ecce Homo è la principale festa religiosa nonché la festa patronale. Si festeggia l'ultima domenica di giugno ma qualche volta la data dei festeggiamenti viene posticipata. Poco si conosce sulle origini di questa festa a parte il fatto che la statua dell'Ecce Homo era di proprietà delle Clarisse del Monastero di Santa Chiara, di fronte all'attuale chiesa Madre, fino agli inizi del 1900 quando le suore lasciarono Sclafani e la statua venne trasferita nella chiesa Madre e lì collocata all'altare della navata sinistra.
 
Ogni anno la festa richiama, oltre a molti fedeli dei paesi vicini, anche gli emigrati sclafanesi che ritornano in paese per vivere, con i familiari e con tutta la comunità, la festa e l'ottava di preparazione ad essa. Sono i "botti" dell’alborata ad aprire la festa. Alle ore 8 nella chiesa Madre, intitolata a Maria Santissima Assunta, si celebra la tradizionale messa con la partecipazione dei pellegrini, quindi si svolge la processione con l’immagine di Maria Bambina dal rione Sant’Antonio, sino alla Chiesa Madre dove verrà deposta nella cappella dell'Ecce Homo. Uno dei momenti più intensi della festa è la processione, che si svolge nel pomeriggio. La statua, prevevata dall'altare della Chiesa Madre, viene posta su una "vara" di legno. Durante le processione vengono effettuate delle soste, per permettere ai fedeli di fare delle "offerte", nel momento in cui la vara viene rialzata, i portatori, che indossano un abito rosso bordato di giallo, gridano: "Viva Santissimu Ecce Homu". Rientrato in chiesa il Santo viene ricollocato nella sua cappella.

La processione dell'Ecce Homo produce un fascino interiore che inequivocabilmente proietta in una sorta di liberatorio annichilimento dell'anima. Qualcosa di soprannaturale aleggia in quelle urla di assoluta devozione, nella fatica immane dei portatori della vara, nella gente che sforza le mani dai balconi delle vie tortuose e ripide per avvicinarsi e toccare la statua.
 
Per maggiori informazioni: www.comune.sclafani-bagni.pa.it

Ultima modifica: 2013-10-31 16:40


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia