Feste e sagre in Sicilia
A causa dell'emergenza Covid-19 sono sospese, su tutto il territorio nazionale, tutte le manifestazioni e le iniziative di qualsiasi natura.
Pertanto, gli eventi promossi sul sito sono da ritenersi annullati fino a quando il Governo non ritirerÓ i divieti. Date e programmi presenti negli articoli al momento non sono validi.

Apertura straordianaria Monastero del SS. Rosario

14 / 15 dicembre - Palma di Montechiaro (AG)

Apertura straordianaria Monastero del SS. Rosario a Palma di Montechiaro
Palma di Montechiaro - Piazza Provenzani, si riapre alle visite il Monastero Del SS. Rosario. Apertura straordinaria al pubblico sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019 dalle ore 09:00 alle ore 20:00.
 
Un' occasione unica per visitare gli ambienti più reconditi ove visse la Venerabile suor Maria Crocifissa della Concezione, grande mistica del 600 siciliano. Un monastero di clausura, autentico scrigno di opere d'arte, “Sancta Sanctorum” del misticismo dei Tomasi che, eccezionalmente, apre le porte alle pubbliche visite per due giorni. Un viaggio a ritroso nel tempo in luoghi di grande sacralità ed ancora pregni di quella spiritualità che fece della casato dei Tomasi una vera famiglia di santi.
 
Si potranno ammirare le bellissime cappelle interne ove sono custodite importantissime opere d'arte pittorica e scultorea dei secoli XVII e XVIII, ambienti straordinari come la saletta contenente l'urna con le spoglie mortali di suor Maria Crocifissa e la cella all'interno della quale visse, ancora arredata con suppellettili, libri e oggetti religiosi e dove si custodisce anche la celebre “lettera del diavolo” scritta in caratteri tutt'oggi sconosciuti. E, ancora, l'aula capitolare con la raffinata macchina lignea contenente l’urna del Cristo morto e il coro delle monache dal quale le religiose seguivano le celebrazioni religiose e dove sono custoditi importanti dipinti sei e settecenteschi.
 
Oltre a questi locali l'itinerario di visite proposto nelle riaperture degli anni 2104 e 2016 sarà significativamente ampliato con l'accesso ad altri ambienti mai aperti al pubblico come il giardino grande ove ancora esiste l'albero di limoncello che, secondo la tradizione, sarebbe stato piantato dalla venerabile, la cappella del romitorio, il coro delle converse con il pulpito in oro zecchino e dipinti di alto valore artistico, le antiche cucine ed il parlatorio ove nel passato le suore potevano parlare con i propri i familiari attraverso le fittissime grate.
E poi ancora oggetti celebri come il sasso che il demonio avrebbe scagliato contro la mistica, cilici e oggetti di preghiera.

Ultima modifica: 2019-12-11 09:35
Fonte / Autore: Vincenzo


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non Ŕ in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa Ŕ un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter