Feste e sagre in Sicilia
Questo sito contribuisce all'audience di QdS.it

Informazioni su Alcara li Fusi (Messina)

Le sue origini risalgono al XII sec.a.C.; si narra che, venne fondata dagli arabi, che diedero il nome di "Al-Quariah-al Fusà "(villaggio spazioso). Il Comune assunse ufficialmente l’attuale nome di Alcara Li Fusi perché allora fioriva l’industria dei “fusi” per filare la lana, la seta e il lino. Alcara conserva ancora intatto, specie nel quartiere "Motta", primo nucleo abitato della cittadina, il fascino dell'antico con i suoi caratteristici vicoli medievali che ricordano i tipici quartieri arabi. Del Castello Turio che domina il paese rimangono alcuni ruderi tra cui una torretta quadrata di ruta su una rupe rocciosa.

Da visitare: la Chiesa del Rosario, all’inizio del paese, che presenta un bel portico del XV sec., il Convento delle Suore Benedettine (1580) un tempo chiamato “Ospedale dei Pellegrini” con annessa Chiesa di Sant’Andrea, la Chiesa di S. Pantaleone Martire (1600) nell’omonima Piazza che custodisce una ricca collezione di libri antichi fra i quali un incunabolo rarissimo del 1487 , la piccola Chiesa della SS. Trinità,  ai piedi dei ruderi del Castello si trova la monumentale Fontana Abate costruita in età remota dai Turiani adornata di stemmi pinnacoli e volute di pietra dalla quale sgorgano sette cannoli d’acqua freschissima, la Chiesa di S. Elia, ed accanto il Convento dei Cappuccini, la Chiesa San Michele, (1523) al cui interno si ammirano le statue dell'Immacolata e di S. Michele Arcangelo oltre ad un pregevole coffitto in legno dipinto. La Chiesa un tempo fu la cappella dell'antico Monastero dei Minori conventuali. Degno di nota anche il vicino quartiere del Calvario dove, nella settimana Santa, si svolgono parte delle funzioni pasquali. Una delle grandi meraviglie naturali del territorio di Alcara Li Fusi e dei Nebrodi, è la Grotta del Lauro, situata a 1068 metri s.l.m., nel contesto delle imponenti Rocche del Crasto, un anfiteatro roccioso di tipo dolomitico. Nella Grotta sono presenti innumerevoli stalattiti, stalagmiti, colonne dalle forme più svariate e anche un tipo di concrezione mammellonare formata da spessi strati di calcite, nel suo interno trasparente.

Festa del patrono San Nicolò Politi 3 Maggio e 17-18 agosto

www.comune.alcaralifusi.me.it

 

» Da visitare a Alcara li Fusi

» Alberghi a Alcara li Fusi
» B&b a Alcara li Fusi
» Campeggi a Alcara li Fusi
» Agriturismo a Alcara li Fusi

» Sagre, feste e altri eventi a Alcara li Fusi
Settimana Santa ad Alcara Li Fusi - Tra secoli di cultura fede e tradizione, gli eventi della Passione di Cristo nel piccolo centro nebroideo di Alcara Li Fusi. Celebrazione della funzione "U lignu a vera cruci" e Processione dei Misteri.26 marzo / 01 aprile
Alcara li Fusi (ME)
Festa del Muzzuni ad Alcara li Fusi - La Festa popolare più antica d'Italia, il “Muzzuni”, retaggio di un antico rito pagano legato al mondo contadino ad Alcara Li Fusi, nel giorno del Solstizio d'estate.24 giugno
Alcara li Fusi (ME)
Festa di San Nicolò Politi ad Alcara li Fusi - Solenni festeggiamenti di San Nicolò Politi, Protettore di Alcara li Fusi. Pellegrinaggio a piedi fino all'Eremo, dove sorge la chiesa costruita attorno alla grotta presso cui visse il Santo.15 / 17 agosto
Alcara li Fusi (ME)
Sagra del Fungo Porcino dei Nebrodi a Alcara li Fusi - La manifestazione si svolge nel piccolo centro nebroideo, degustazioni di piatti a base di funghi.28 ottobre
Alcara li Fusi (ME)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa è un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter