Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Mineo (Catania)

Tra Caltagirone e Palagonia, in una posizione che domina la pianura, a 500 m. sul livello del mare, adagiata su due colli degli lblei nord-occidentali, troviamo la pittoresca e accogliente città di Mineo, comune tra i più estesi della provincia di Catania. Rinvenimenti effettuati nel territorio, specialmente in località Catalfari, dimostrano l'esistenza di un centro siculo poi ellenizzato, probabilmente l'antica Mene, che secondo le notizie riportate da Diodoro fu ricostruito da Ducezio nel 459 a.C.. L'esistenza di Mene è certa ancora in tarda età imperiale romana. Importante fortezza già sotto il dominio arabo, in diploma di Papa Alessandro III del 1168 Mineo risulta possesso del Vescovo di Siracusa. Soggetto a Giovanni d'Aragona, nominato Conte di Mineo sotto Federico III, il borgo apparteneva al demanio ed era destinato alla Camera Regionale. Nel 1398 fu per breve tempo sotto la giurisdizione di Matteo Moncada. Mineo fu danneggiato dal terremoto del 1693. Vi nacquero il poeta dialettale Paolo Maura (1638-1711) e lo scrittore Luigi Capuana (1839-1915). L'economia di Mineo si basa oggi prevalentemente sull'agricoltura e l'artigianato.

Tra storia e leggenda, testimonianze e tradizioni, Mineo ha sempre destato nel turista un certo fascino con il suo glorioso passato e con il grande patrimonio artistico delle sue Chiese e dei suoi Palazzi. Attraversando le stradine e i vicoli, che ricordano, con i vecchi ballatoi nei cortili interni, la struttura medioevale, si ha quasi l'impressione che il tempo si sia fermato. Le necropoli e i villaggi rupestri, i castelli e gli sconfinati agrumeti odoranti di zagara, suscitano incredibili suggestioni e particolari stati d'animo degni di essere vissuti. Il Castello Ducezio, nel periodo siculo esisteva sulla parte più alta della città un ridotto fortificato che con Ducezio assunse, per la particolare posizione dominante la pianura sottostante, grande importanza strategica e difensiva. Ristrutturato in seguito, divenne famoso per le nozze che vi si celebrarono nel 1361. Qui si sposarono infatti Costanza d'Aragona e Federico III il semplice. Dell'antico bellissimo castello dopo il 1693 non rimase che parte delle antiche mura e della torre centrale, che ancora possiamo osservare.

I Siti Archeologici
Una variegata serie di tracce di insediamenti umani, caratterizza il vasto territorio menenino. Cameroni decorati da croci di probabile era bizantina si trovano in contrada Culla. In contrada Pozzarelle, invece, è da segnalare una necropoli connessa forse al villaggio di epoca castellucciana di Monte Catalfaro. In contrada Papaianni, ai piedi del monte, ancora una necropoli d’era cristiana, con nelle vicinanze uno spiazzo con resti di ceramica romana e un ripostiglio del III secolo. In contrada Seuta sepolture preistoriche, tombe a fossa con blocchi a squadra e ceramiche monocrome in contrada S. Maddalena, in contrada Bardella tombe a forno preistoriche, resti di cameroni rettangolari in contrada Polgaretto. Sito Archeologico “Rocchicella”. Il complesso individuato davanti la grotta sarebbe pertanto il santuario dei Palici, famoso nell’antichità per essere il più importante luogo di culto delle popolazioni sicule.

Tra i personaggi illustri ricordiamo Luigi Capuana (Mineo 1839 - Catania 1915), letterato e scrittore, teorico del verismo italiano. Le paesane, Giacinta e Il marchese di Roccaverdina sono i lavori ove maggiormente raccoglie le sue ambizioni d’interprete della società del suo tempo. Da visitare "La Casa Museo" ed il ed il Museo Capuaniano, che offrono al visitatore l’opportunità di conoscere in maniera diretta non solo la personalità di Luigi Capuana, ma l’intera sua produzione letteraria e la storia di Mineo.

La patrona Sant'Agrippina si festeggia le ultime due domeniche di agosto. Il 7 maggio Festa della traslazione del corpo di S.Agrippina, il 23 giugno Festa del martirio di S.Agrippina.

www.comune.mineo.ct-egov.it

» Da visitare a Mineo

» Alberghi a Mineo
» B&b a Mineo
» Campeggi a Mineo
» Agriturismo a Mineo

» Sagre, feste e altri eventi a Mineo
Festa di Maria Regina degli Angeli a Mineo - La sera dell'ultimo sabato del mese di maggio la statua della Madonna, percorrendo irte salite, viene portata in processione per la vie della città a spalla e a piedi scalzi dai devoti.Ultimo sabato del mese di maggio
Mineo (CT)
Festa di Santa Agrippina a Mineo - L'ultima domenica di agosto processione del fercolo della santa patrona per le vie principali del paese e pellegrinaggio votivo dei "Nudi".Ultime due domeniche di agosto
Mineo (CT)
Street Food Menenino a Mineo - "Strata Manciannu", la manifestazione mira alla valorizzazione dei prodotti del territorio, attraverso un percorso del gusto che metta in risalto le meraviglie della terra. 01 / 02 dicembre
Mineo (CT)
Natale a Mineo - L'arte dei maestri presepisti tra, cultura, tradizione, fede e sapori. Mostre ed esposizioni di Presepi artistici e Presepe Vivente durante il periodo natalizio.08 dicembre / 06 gennaio
Mineo (CT)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa č un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia