Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Racalmuto (Agrigento)

Racalmuto si sviluppa a 445 metri s.l.m., nei pressi di un altopiano interno ed in provincia di Agrigento. Furono gli Arabi a dare a Racalmuto questo nome, Rahal-Maut può essere tradotto "Villaggio diroccato", perchè sorgeva sopra le rovine di un altro antico paese, forse di origine sicula o colonia agrigentina. Il centro feudale si sviluppo' attorno al trecentesco Castello edificato per volere di Federico Chiaramonte. Successivi signori della città furono gli esponenti della nobile famiglia Del Carretto. A partire dal XVI secolo la città ebbe un nuovo assetto urbano grazie all'insediamento dei conventi dei Carmelitani, dei Francescani, dei Minori osservanti e degli Agostiniani. 

Dal punto di vista artistico e culturale la città ha molto da offrire. I principali edifici sono il già citato Castello Chiaramontano d'origine duecentesca, che si presenta con un blocco centrale e due torri cilindriche e il settecentesco Santuario di Santa Maria del Monte, che si ricorda soprattutto per l'estrema vicinanza con la Chiesetta intitolata a Santa Lucia, oggi adibita a sagrestia e perche' preserva, tra l'altro, una cinquecentesca statua marmorea rappresentante la Vergine.

I dintorni cittadini offrono la possibilità d'effettuare delle interessanti escursioni: la miniera di salagemma presente in contrada Sacchitello e caratterizzata dalla presenza di alcune grotte relative ad una necropoli antica tra le quali spicca "La grotta di Frà Diego La Martina", la zolfara Gibellina e la miniera di sali potassici, un altro esempio di fortilizio chiaramontano, che si trova a 5 km dal paese sulla sommità di un picco alto 720 metri: Castello di Gibellini o castelluccio, fondato probabilmente nella prima metà del XIII sec. e poi ricostruito dai Chiaramonte; dal cortile interno,una scala conduce alla torre di vedetta e al cammino di ronda, da cui si domina una eccezionale veduta che può arrivare sino all'Etna.
 
Racalmuto è inoltre la cittadina che ha dato i natali allo scrittore Leonardo Sciascia (1921-1989), che qui ha passato gran parte della sua vita. Lo scrittore è sepolto nel piccolo cimitero. La Fondazione Leonardo Sciascia” Regalpetra. Parco Letterario Leonardo Sciascia. Nata per agevolare e promuovere la consultazione e lo studio delle opere e dei documenti donati dagli eredi dello scrittore e di diffondere la conoscenza del pensiero e dell’opera dello scrittore. Presentazione, biografia dell'autore e rassegna delle sue opere, mappa e descrizione degli itinerari predisposti. 
 

Festa della patrona Maria SS. del Monte seconda domenica di luglio - Corteo storico medievale 

Sito Comune di Racalmuto
Sito Fondazione Leonardo Sciascia

» Da visitare a Racalmuto

» Alberghi a Racalmuto
» B&b a Racalmuto
» Campeggi a Racalmuto
» Agriturismo a Racalmuto

» Sagre, feste e altri eventi a Racalmuto
Festa di Maria SS. del Monte a Racalmuto - "La festa sbampà" dal 1503 a Racalmuto. La rievocazione, in costumi del ‘500, di una leggenda: l’arrivo di una statua della Madonna dalle terre africane fino nel cuore della Sicilia.Seconda settimana di luglio
Racalmuto (AG)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa č un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia