Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Valledolmo (Palermo)

Valledolmo è un comune della provincia di Palermo, sorge ai piedi delle madonie sud-occidentali, sulle pendici di pizzo Sampieri. La storia del comune di Valledomo inizia nel 1650 con la licentia populandi, firmata da Don Melchiorre Centelles de Borgia, in nome del Viceré spagnolo, intestata al Conte Giuseppe Mario Cutelli. Allora prese il nome di Castel Normanno, ma solo negli atti ufficiali, nel volgare parlato dai contadini restava sempre Valledolmo, anzi precisamente "Vallis Ulmi". Il nome deriva dalla baronia che a sua volta lo prese dalla presenza di un enorme olmo cresciuto al centro della vallata in cui sorge l'attuale cittadina. Il paese si sviluppa attorno ad un grosso caseggiato sede della baronia che ne fu proprietaria, presente ancora adesso, attorno ad un cortile conosciuto come "Baglio Castellana", edificato per costruzioni successive fin dalla fine del '600 dal genovese Don Antonio Cicala il quale non poté non erigere una chiesa degna della sempre crescente popolazione dedicata alla Madonna del buon Pensiero, in quanto la piccola cappella ricavata da fienile non riusciva a contenere più i numerosi fedeli. L'evoluzione di Valledolmo, viene sagacemente gestita dalla famiglia Cutelli, in particolare donna Cristina Cutelli che succedette al fratello Antonio, morto nel 1711 per mano di un campiere detto il Corvo, nel tentativo di avvalersi del cosiddetto Ius primae noctis. Cristina investi parecchie energie e denari nella costruzione della chiesa madre, e in quella di una grande cisterna nel quartiere che prenderà il nome di stagnone. La necessità del tempo di addentrarsi in zone fertili e pascoli fecondi convinse molte famiglie di contadini, malversati in altri paesi, a trasferirsi nella costruenda cittadina.

Da visitare: la Chiesa delle Anime Sante (inizialmente della Madonna del Buon Pensiero) del XVI secolo; la Chiesa Madre, dedicata all'Immacolata Concezione della B.V.M. del XVII secolo vi si trova la statua lignea e aurea dell'Immacolata, di notevole pregio artistico; la Chiesa di Maria SS. della Pietà o Chiesa Nuova, costruita a partire dal 1845. In questa chiesa si trova il grandioso Crocifisso della Scuola del Civiletti; Baglio Castellana, palazzo feudale sede del Conte Cutelli, che si trova al centro dell'attuale nucleo abitato.
 
Festa del patrono S. Antonio di Padova 18 agosto
 
www.comune.valledolmo.pa.it

» Da visitare a Valledolmo

» Alberghi a Valledolmo
» B&b a Valledolmo
» Campeggi a Valledolmo
» Agriturismo a Valledolmo

» Sagre, feste e altri eventi a Valledolmo
Giornate dell'Agricoltura a Valledolmo - Manifestazione fieristica. Esposizione attrezzature agricole, prodotti artigianali e prodotti tipici del territorio.data non confermata
Valledolmo (PA)
Sagra del Pomodoro a Valledolmo - Manifestazione di promozione del pomodoro siccagno di Valledolmo. Degustazione prodotti tipici e pietanze preparate con il pomodoro e i suoi derivati.15 / 16 settembre
Valledolmo (PA)
Sagra dell'Uva a Valledolmo - Il primo fine settimana di ottobre Sagra dell’Uva a Valledolmo in occasione dei festeggiamenti della Madonna del Rosario. Degustazione di prodotti tipici. Primo fine settimana di ottobre
Valledolmo (PA)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa č un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia