Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Calascibetta (Enna)

Calascibetta comune in provincia di Enna, si trova  sui monti Erei, sullo spartiacque fra i bacini dei fiumi Simeto e Imera. La cittadina vanta diversi siti archeologici caratteristici, ma ancora oggi è una perla sconosciuta del centro della Sicilia. Il nucleo storico mantiene il suo impianto medievale e vanta origini normanne legate a Ruggero d'Hauteville (Altavilla), dal quale ricevette un primo grande apporto allo sviluppo urbano.
 
L'attuale centro urbano mostra segni ancora tangibili e ben conservati, come il tessuto urbano ingrottato, risalente all'epoca troglodita e piccole tracce di quello bizantino. Nell'851 nasce il quartiere arabo, di modeste dimensioni ed arroccato sulla sommità del monte Xibet. Il nome CalatXibet deriva dall'arabo: il prefisso Càlat significa rocca fortificata dalla natura, seguito dal nome del monte Xibet, da cui è derivato nel tempo il nome “Calascibetta”. Nella storia più recente, a partire dall'XI secolo, cacciati gli arabi dalla rocca, vi si insediarono i normanni con il Conte Ruggero d'Altavilla (Hauteville), figlio di Tancredi, che scelse Calascibetta per il trentennale assedio della roccaforte di Enna. Oggi ne costituisce testimonianza la Torre Normanna, anche conosciuta come Torre campanaria di S. Pietro. Abitata già in epoche antichissime, come testimoniano le necropoli di Calcarella dell’XI – X sec. a.c. e di Realmese IX – VIII sec. a.c. Il primo borgo, risale al 1062 per opera del conte Ruggero d’Altavilla, dove vi fece erigere un castello, che usò come base militare per l’assedio di Enna. Nel 1535, riuscì a diventare una città demaniale è mantenne questa libertà fino all’abolizione della feudalità. La Necropoli di Realmese (IV sec. a.C.).  è un sito archeologico, con delle grotte a grotticella molto particolari.

Da visitare. La Regia Cappella Palatina e Castello Marco: Chiesa Madre di Calascibetta dedicata a Santa Maria Maggiore. La costruzione sorge sopra i ruderi di un castello, residuato di un fortilizio arabo venuto alla luce durante i restauri recenti della chiesa; Cortili medievali particolariVia Carcere, esempio tipico dell'insediamento rupestre xibetano, in questo quartiere si inserisce l'antico Monastero dei Domenicani del 1573; Via Santa Lucia, nel centro dell'antica cittadella militare normanna; Via Soprana, raccorda le antiche e tortuose stradine arabe; Via Longobardi e Vicolo Santa Margherita,il quartiere anticamente presentava due torri, la prima torre era la più piccola, posta in posizione sud est, in pratica in direzione del Val di Noto, situata sullo sperone roccioso più basso ed esterno della rocca, chiamata ancor oggi della “Portella” o anche “Porta dei Longobardi”. Il nome derivava dalle truppe Longobarde presenti a Calascibetta, che facevano parte integrante dell'esercito normanno. Piazza S. Pietro, primo nucleo della città medievale; Via Faranna, cuore dell' antico quartiere ebraico; Percorso Tabernacoli.La finalità legata alla costruzione di un tabernacolo è quella di proteggere dai pericoli il luogo in cui esso viene ubicato, gli abitanti che ivi risiedono e i viandanti che si trovano a percorrerne le vie. Calascibetta vide una ricca fioritura di tabernacoli, soprattutto tra il XVIII e l'inizio del XX secolo, nel centro abitato come anche nelle zone extraurbane. Oggi costituiscono un patrimonio unico, spesso dimenticato e poco valorizzato, testimonianza di storia, arte, tradizioni popolari, cultura e fede.
 
Festa del Patrono San Pietro Apostolo prima domenica di agosto
 
www.comunecalascibetta.gov.it



» Da visitare a Calascibetta

» Alberghi a Calascibetta
» B&b a Calascibetta
» Campeggi a Calascibetta
» Agriturismo a Calascibetta

» Sagre, feste e altri eventi a Calascibetta
Presepe Vivente di Calascibetta - "Presepe Vivente di Calascibetta...sulla via di Betlemme". Simbolo del Natale, la preparazione del Presepe, che rievoca il mistero della nascita di Gesù, coinvolge diverse famiglie.04 / 05 gennaio
Calascibetta (EN)
Sagra del Torrone a Calascibetta - Consueta manifestazione estiva dedicata al torrone siciliano, dolce tipico a base di zucchero e frutta secca, mandorle, nocciole.data non confermata
Calascibetta (EN)
Festa di San Pietro in Vincoli a Calascibetta - Festa del Patrono San Pietro a Calascibetta, prima domenica e lunedì di agosto. Solenne processione del fercolo del Santo Patrono portato a spalla dai fedeli.Prima domenica e lunedì agosto
Calascibetta (EN)
Festa della Madonna del Buonriposo a Calascibetta - Il primo fine settimana di settembre tradizionale "Sagra della Salsiccia" a Calascibetta, in occasione della Festa della Madonna del Buonriposo. Prima domenica di settembre
Calascibetta (EN)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa è un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia