Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Giarratana (Ragusa)

Giarratana è il più piccolo comune della provincia di Ragusa. Ha una posizione che guarda verso mezzogiorno, un clima mitigato dalla presenza di un anello di colline attorno. Posto sulle pendici del Monte Lauro, è attraversato da diversi corsi d'acqua, tutti confluenti nel fiume Irminio, che lambisce il centro abitato. Dista una ventina di chilometri da Ragusa. Tracce preistoriche, probabilmente dei siculi, risalenti al II millennio a.C. sono state ritrovate in località Scalona e più recenti a Donna Scala. Vicino Giarratana in Contrada Orto, durante il XIX secolo, è stata ritrovata una villa di epoca romana tardo-imperiale con mosaici pavimentali lungo la via "regia trazzera". 
 
Il paese, di cui non restano tracce, è stato nominato da Cicerone in uno dei suoi tanti scritti. A8 km a nord del paese, sulla cima del Monte Casale, esisteva la famosa colonia greca-siracusana Casmene che venne scoperta  dall'archeologo Paolo Orsi. Da quest'area provengono frecce, pugnali, lance e giavellotti, mentre ancora dalla nuda terra emergono i blocchi di basalto che costituivano gli antichi mulini del tempo. A Sud dell'antica Casmene, sorgeva quella che adesso viene chiamata "Terravecchia", l'antica terra dove sorgeva Giarratana (Jarratana), che venne abbandonata dai suoi abitanti dopo il 1693, scegliendo di ricostruire la città nel "Pojo delli Disi". 

Nella vecchia Giarratana, sono minute le tracce di arte seicentesca, le maggiori opere d'arte di Giarratana sono le sue Chiese: Chiesa di San Bartolomeo, Basilica di Sant'Antonio, Chiesa Madre, con al suo interno la pala dell'annunziata del 1790, la pala delle anime purganti, la statua di San Giuseppe e la lignea di San Bartolomeo proveniente dalla Giarratana antica. Furono le prime opere ad essere ricostruite nel 1696, ancora prima delle case.
 
Le tre chiese dominano il basso, quasi a "proteggere" la cittadina dall'alto da nuove calamità. Dai loro campanili si scorgono stupende panoramiche, specie dalla chiesa di Sant'Antonio posta nella sommità della collina. Altri monumenti: i ruderi del Castello dei Settimo del 1703, Casmene colonia siracusana abbandonata fondata nel 644, Museo a Cielo Aperto zona archeologica "u cuozzu", il Parco di Calaforno che condivide con Monterosso Almo, dove si trova un Ipogeo Preistorico: un susseguirsi di ben 35 piccole camere che in epoca remota sono servite da necropoli e riadattate poi ad abitazioni,  "u rugghiu" Villa Romana in contrada Margi, Necropoli preistoriche, Chiesetta bizantina, Catacomba cristiana, Castello in contrada Monterotondo.
 
Prodotti tipici del territorio:
La Cipolla di Giarratana, Presidio Slow Food, secondo una miriade di ricette tradizionali; in agrodolce, oppure semplicemente arrostita con l'olio extra vergine d'oliva, per esaltarne al massimo tutto il gusto. In tutte le tavole si trovano ottimi vini rossi. Cipolla straordinariamente dolce e dalle dimensioni molto grandi. Bulbi dalla forma un poco schiacciata, con tunica di colore bianco brunastro, polpa bianca, sapida, mai pungente, che pesano normalmente circa 500 grammi, ma che possono anche superare i due chilogrammi.
Tra le specialità gastronomiche troviamo il Torrone bianco, un prodotto tipico della cucina giarratanese. Il torrone è fatto di materie prime selezionate, le mandorle e il miele più fine, che composti insieme rendono il gusto tipico di questo torrone, bianco come la cipolla. Nessun conservante e aroma naturale, ma solo tutto il sapore del miele e delle mandorle.
 
Museo A Cielo Aperto
Via Galilei - Via Mentana
info: Ufficio Turismo tel. 0932.976653
 
Festa dei patroni San Bartolomeo Apostolo 24 agosto e Madonna della Neve Patrona e Regina della città il 5 agosto.
 
Sito Comune di Giarratana

» Da visitare a Giarratana

» Alberghi a Giarratana
» B&b a Giarratana
» Campeggi a Giarratana
» Agriturismo a Giarratana

» Sagre, feste e altri eventi a Giarratana
MeMuFest a Giarratana - Festival musicale medievale al Parco dei Settimo di Giarratana. Corteo storico con tamburi e sbandieratori, combattimenti, rievocazioni storiche, musica live e stand gastronomici.20 luglio
Giarratana (RG)
Madonna della Neve Patrona e Regina della cittā di Giarratana - Spettacolare “SCIUTA” dalla Basilica di Sant'Antonio Abate del pesante Simulacro della Patrona, portato a spalla dai numerosi devoti.28 luglio / 05 agosto
Giarratana (RG)
Sagra della Cipolla a Giarratana - Estate Giarratanese, il 14 agosto tradizionale Sagra dedicata al prodotto tipico, la "Cipolla". Tra Arte, Gusto e Tradizioni, degustazioni, Mercatino dell'artigianato, folklore e musica.13 / 14 agosto
Giarratana (RG)
Festa di San Bartolomeo a Giarratana - Festeggiamenti in onore di San Bartolomeo Apostolo, protettore e patrono principale 'ab antiquo' della cittadina di Giarratana. Tradizionale "Cena", vendita all'asta dei doni e processione serale.16 / 24 agosto
Giarratana (RG)
Presepe Vivente di Giarratana - Nel momento più magico dell’anno Giarratana diventa un Presepe incantato. Esposizioni e degustazioni di prodotti tipici locali.data non confermata
Giarratana (RG)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa č un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia