Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Ciminna (Palermo)

Il paese, che si erge a 500 metri sul versante settentrionale delle Serre, a sinistra del fiume San Leonardo, si estende in luogo di un antico agglomerato agreste. Lo stesso nome "Ciminna" testimonia una passata dominazione araba: esso deriva probabilmente da "Soemina", che vuoi dire ricco, grasso, la cui semantica richiama la fertilità della terra. Dall'antico dialetto ci viene anche un'altra conferma etimologica: in siciliano "minna vuoi dire "mammella", prima fonte di vita e di prosperità. Anche la storia di questo paese, sembra confermare l'idea di ricchezza e di benessere: intorno al XV e XVI secolo, questo delizioso luogo dell'entroterra palermitano si fregiò del soprannome di "Palermo lu nicu", per via degli industriosi commercianti e borghesi che operarono un rilancio economico e culturale del paese. Una crescita costruita a poco a poco, grazie ad un'aristocrazia dalla mentalità "borghese", che ha saputo coniugare l'attività vinicola e olearia con l'esportazione di preziosi manufatti. Alcuni prodotti locali, ancora oggi, costituiscono una fonte notevole di ricchezza: cereali, olive, mandorle; tra tutti, primeggia la succulenta uva "ciminnita", la cui fama si estende anche al di fuori del territorio palermitano.

Nel periodo di massima espansione il paese fu anche punto di riferimento giurisdizionale per tutto il territorio circostante, soprattutto attraverso la Curia Capitaniale, luogo più volte citato in alcuni scritti seicenteschi, ma di cui è ancora oggi dubbia l'ubicazione: si presume, dal nome, che non dovesse essere lontana dalla Chiesa Madre. Un paese che ha visto, nel corso dei secoli, l'incessante susseguirsi di popoli e dinastie: oltre ai menzionati arabi, rimangono, al confine con la vicina Baucina, tracce d'insediamenti punici, romani ed ebrei, che contribuirono, lentamente, ad una progressiva industrializzazione del paese.

Da visitare: la chiesa Madre sorta in epoca medievale ma restaurata gradualmente nel corso del XVII secolo. Tracce di questa progressiva ristrutturazione sono riscontrabili nella fusione degli stili della chiesa: all'esterno un rosone gotico adorna un campanile cinquecentesco, sormontato su un portale di reminiscenze spagnole; all'interno lo spettatore rimane colpito dall' abside di Scipione e Francesco li Volsi adornato da numerose e autorevoli sculture.Tappa obbligatoria è costituita dalla chiesa di San Giovanni Battista, che custodisce un trittico della "Madonna dell'Udienza" ed un crocifisso, a ricordo dell'antica confraternita del SS. Crocifisso con sede nel luogo dove ora sorge la Chiesa. Il Cristo ligneo qui conservato è portato in processione la prima domenica di maggio durante la festa di S. Vito, protettore del paese. Ed ancora la chiesa di S. Lucia, la chiesa di S. Domenico e la chiesa di S. Francesco che custodisce un magnifico crocifisso, opera d'Antonello Gagini (di scuola gaginiana sembrano essere anche alcune sculture minori disseminate nelle altre chiese)

Un ultimo sguardo va sicuramente al museo civico F. Meli, al "gruppo di sonatori di pifferi e trombetti", risalenti al XVII secolo, nonché alle chiese di San Pietro, di San Sebastiano e di Santa Maddalena, importante per le sue decorazioni interne, nei resti delle chiese di Sant' Antonio Abbate e San Rocco e nel Santuario di San Vito.
 
La prima domenica di settembre si festeggia il patrono San Vito

www.comune.ciminna.pa.it

» Da visitare a Ciminna

» Alberghi a Ciminna
» B&b a Ciminna
» Campeggi a Ciminna
» Agriturismo a Ciminna

» Sagre, feste e altri eventi a Ciminna
Festa di San Sebastiano a Ciminna - Il primo degli appuntamenti della tradizione religiosa di Ciminna. Messa Solenne, tradizionale ‘Ntinna e degustazione di prodotti tipici.19 / 20 gennaio
Ciminna (PA)
Vývula Vývula a Ciminna - Antica e pittoresca manifestazione popolare che si svolge nella Settimana Santa. Corteo di adulti e bambini con in mano ramoscelli di ulivo, addobbati con nastri e fiocchi di cartaIl mercoledý santo
Ciminna (PA)
U Precettu ri malati a Ciminna - Importante processione in cui il Parroco porta in forma solenne il precetto pasquale agli ammalati. Particolare coreografia di bambini in costumi tradizionali.Domenica in Albis
Ciminna (PA)
Cuddiruni Festival a Ciminna - Arte, sapori e tradizioni, manifestazione dedicata al uno dei prodotti tipici del territorio. Degustazioni e spettacoli.24 agosto
Ciminna (PA)
U Triunfu a Ciminna - A Ciminna l'8 dicembre si festeggia l’Immacolata, "U Triunfu r'à Marunnuzza" antica tradizione locale (1781) con processione notturna animata da musica e canti popolari popolari, gastronomia e falò.08 dicembre
Ciminna (PA)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Funghi Fest a Castelbuono
- Ottobrando a Floresta
- Sagra della Castagna a Mezzojuso
- Sagra del Suino nero e del Fungo porcino dei Nebrodi a Cesar˛
N.B. Siciliainfesta.com non Ŕ in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa Ŕ un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia