Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Motta Sant'Anastasia (Catania)

Piccolo borgo di poca importanza durante il periodo ellenico, Motta, grazie alla sua favorevole posizione geografica di dominio sulla piana di Catania, si consolidò nei secoli per le continue e ripetute invasioni che iniziarono fin dal periodo di Dionisio, tiranno di Siracusa. Continuò nel suo ruolo durante le invasioni romana, bizantina, araba, normanna ed infine quella sveva. Durante il periodo Normanno Motta ebbe un ruolo importante per la difesa della città di Catania e della valle del Simeto. Fu Ruggero d'Altavilla, Conte di Sicilia, nel XI secolo, ad ordinare la riedificazione dell'antico castello esistente sulla rupe di Motta. La sua funzione principale era quella di postazione di avvistamento e prima roccaforte di difesa. 

Le Chiese: Chiesa della Immacolata, Chiesa della Madonna delle Grazie, Chiesa di S. Antonio da Padova, Chiesa Madre. Il castello, la Torre di Motta (o Dongione), fu costruita fra il 1070 ed il 1074 sorge su un panoramicissimo e strategico promontorio, alto circa 65 m, costituito da roccia basaltica (il "neck"). La particolarità di questo comune è rappresentata dalla esistenza dei "Rioni", nati nel XIX secolo, quando le due classi sociali di Motta S. Anastasia, operai e artigiani da un lato e contadini dall'altro, costituirono due partiti, successivamente chiamati Rioni (Rione "GIOVANI MAESTRI", contraddistinto dai colori bianco-azzurro, il Rione "VECCHIA MATRICE" , con colori giallo-verde, e il Rione "PANZERA", con i colori bianco-rosso). Questi partiti avevano la funzione di rendere omaggio alla Patrona del paese, Sant'Anastasia, la cui festività ricadeva il 25 dicembre, ma venne spostata dai mottesi in agosto in quanto, a quel tempo, i raccolti dei campi facilitavano il reperimento dei fondi necessari per la festa. Oggi la festa viene celebrata in pompa magna ogni quattro anni. Tra gli anni '60 e '70, i Rioni si costituirono in Associazioni culturali e sempre in questi anni nacquero i gruppi folcloristici e gli sbandieratori.

Festa della patrona Sant'Anastasia 25 Agosto
 
www.comune.mottasantanastasia.ct.it

» Da visitare a Motta Sant'Anastasia

» Alberghi a Motta Sant'Anastasia
» B&b a Motta Sant'Anastasia
» Campeggi a Motta Sant'Anastasia
» Agriturismo a Motta Sant'Anastasia

» Sagre, feste e altri eventi a Motta Sant'Anastasia
Feste Medievali Miti e Leggende a Motta Sant'Anastasia - Feste Medioevali - Miti e Leggende nel Castello Normanno di Motta Sant'Anastasia. Degustazione di pietanze, spettacoli, danze, musiche, giullari e sbandieratori.11 / 19 agosto
Motta Sant'Anastasia (CT)
Festa di Sant'Anastasia a Motta Sant'Anastasia - A “FESTA RANNI”. Tradizionali “ballate” dei cerei dei tre Rioni, calata del partito, spettacolo che si ispira alla vita a al martirio della santa e processione in abiti devozionali.20 / 25 agosto
Motta Sant'Anastasia (CT)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non č in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa č un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia