Feste e sagre in Sicilia

Informazioni su Tusa (Messina)

Situata all'estremità ovest della provincia di Messina e confinante con quella di Palermo, Tusa è adagiata su una collina continuamente accarezzata dai venti che le conferiscono un'aria saluberrima, sempre fresca e ossigenata con un clima che non conosce eccessi di temperatura. La città si divide tra il centro, che costituisce il nucleo più massiccio e più antico, a 600 metri s.l.m., e le due frazioni marine: Castel di Tusa e Milianni. Nel suo territorio sorse la città siculo-greca di Alesa Arconidea, che si sviluppò sulla collina di Santa Maria delle Palate tra il 403 a.C. e il IX secolo d.C. Negli ultimi decenni del IX secolo, la maggior parte della popolazione di Alesa Arconidea, sembra abbia abbandonato la città per spostarsi sul luogo dove oggi sorge Tusa, situata su una piattaforma rocciosa facilmente difendibile, dove forse sorgeva già un villaggio.L'abbandono di Alesa sembra sia avvenuto in seguito ad un terremoto, forse quello dell'856, e a questa data deve quindi essere attribuita la fondazione della città. Il territorio, partendo dalla costa lunga circa 9 km., si inerpica fino a raggiungere i 1.062 m. di pizzo Taverna, passando dal verde cangiante della campagna di ulivi secolari a lussureggianti boschi di castagni misti a querce; è delimitato ad est dal fiume Tusa e a ovest dalla fittissima sughereta del bosco comunale di "Tardara", luogo di grande interesse naturalistico e meta di piacevoli escursioni.
 
Scendendo verso la costa ci si imbatte in uno tra i più importanti Siti Archeologici di tutta la Sicilia, le rovine di Halaesa. Saccheggiata dagli Arabi, la popolazione Alesina trovò rifugio sulla sommità di un'altura naturalmente fortificata, dove già esisteva qualche sobborgo della città, dando così origine all'odierna Tusa. Sotto la dominazione dei Normanni il nuovo centro venne trasformato in una vera e propria roccaforte, con torri di avvistamento e circondata da muri di cinta e nella parte più alta fu eretto il Castello. In seguito divenne città feudale e per circa quatto secoli rimase alle dipendenze della Signoria dei Ventimiglia, interrotta nel 1269 dall'intromissione del dominio angioino fino al 1282, quando terminò con la partecipazione spontanea del popolo tusano ai "Vespri siciliani". Tra il XVII e il XVIII sec. Tusa conobbe un periodo di enorme floridezza dimostrando di essere una comunità in piena evoluzione ed economicamente ricca.
 
Il centro storico conserva ancora oggi l'aspetto della tipica cittadella medievale, mantenendo intatto il proprio equilibrio architettonico, che trova la sua massima espressione nel tracciato delle sue stradine e negli edifici sacri. La presenza di numerose chiese testimonia l'organizzazione di una comunità che fa di questi luoghi un punto di riferimento religioso e culturale che si adopera nel corso dei secoli ad abbellirne le architetture e ad arricchirle con pregevoli opere d'arte. Notevole interesse suscitano le opere realizzate dalla bottega d'arte dei Li Volsi, famiglia di scultori, intagliatori e plasticatori tusani, che hanno lasciato traccia della loro abilità anche nel capoluogo e in molti centri della Sicilia.
 
Castel di Tusa è sede dell'albego Museo D'Arte Moderna "ATELIER SUL MARE", ove e possibile vedere numerosi opere d'arte tra le quali le camere "D'Arte" dove è possibile soggiornare. L'ATELIER SUL MARE, costituisce il punto di partenza per un percorso d'arte "LA FIUMARA D'ARTE", lungo il quale e' possibile vedere diverse opere d'arte di artisti famosi, fatte realizzare dal mecenate Antonio Presti, conosciute in tutto il mondo ed oggetto di discussione su tutti i media negli ultimi 25 anni.
 
Festa della patrona  di Tusa Maria SS. Assunta 15 agosto. Il giorno dell'Ascensione Festa di Maria Santissima della Catena, Patrona di Castel di Tusa.
 
www.comunetusa.gov.it

» Da visitare a Tusa

» Alberghi a Tusa
» B&b a Tusa
» Campeggi a Tusa
» Agriturismo a Tusa

» Sagre, feste e altri eventi a Tusa
Settimana Santa a Tusa - Riti della Settimanana Santa e Via Crucis vivente, che vive il momento più suggestivo presso il "Calvario", originale struttura a forma di cuore, adagiata sulla collinetta della "Vignuzza".09 / 16 aprile
Tusa (ME)
Estate a Tusa - Carrellata di sagre ed eventi volti alla valorizzazione della tradizione gastronomica e dei prodotti tipici del luogo. Festa religiosa delle patrona Maria SS. Assunta.07 / 22 agosto
Tusa (ME)
Sagra delle Castagne a Tusa - Sagra delle Castagne a Tusa, distribuzione di castagne cotte in varo modi ed altri prodotti tipici.Ultimo fine settimana di ottobre
Tusa (ME)


Ricerca avanzata

In primo piano


- Ottobrando a Floresta
- Ottobrata a Zafferana
- Ficodindia Fest a Santa Margherita di Belìce
- Il Tartufo tra i sapori d'autunno a Capizzi
- Sagra della Castagna a Mezzojuso
- Funghi Fest a Castelbuono
- Pasta reale ricetta
N.B. Siciliainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Sicilia in festa è un progetto di IDGT e Francesco Grasso | Mappa | Termini di utilizzo | Cookie | Ricette siciliane | Partner | Newsletter

Questo sito contribuisce all'audience del Quotidiano di Sicilia